29/08/2022
    La Cabina di regia del mondo venatorio scrive ai partiti
    La Cabina di regia unitaria ha inviato un manifesto e una lettera di adesione a tutti i candidati alle prossime elezioni politiche, per chiedere la disponibilità a intraprendere un confronto sui temi della conservazione e della biodiversità

    Le associazioni venatorie riconosciute (Federcaccia, Libera caccia, Enalcaccia, AnuuMigratoristi, Italcaccia) e il Cncn (Comitato nazionale caccia e natura), riuniti nella Cabina di regia unitaria del mondo venatorio, hanno sottoposto all’attenzione delle forze politiche in corsa per le prossime elezioni un manifesto e una lettera di intenti, per il riconoscimento del ruolo dell’attività venatoria come protagonista della preservazione e della conservazione della biodiversità.

    «L’attività venatoria», si legge nel manifesto, «è basata sull’utilizzo di risorse naturali rinnovabili, scientificamente orientato, regolato da norme nazionali e internazionali che garantiscono la sostenibilità del prelievo e la conservazione delle specie nel loro complesso, non solo quelle oggetto di caccia». I cacciatori, inoltre, giocano un ruolo fondamentale nel contrasto al bracconaggio, nel monitoraggio delle specie selvatiche, nella gestione del territorio e nel contenimento delle specie alloctono e di quelle opportuniste, il tutto «senza alcuna spesa per la collettività, lavorando al mantenimento e al miglioramento dell’ambiente e della biodiversità».

    La caccia, spiega il manifesto, è «Una pratica millenaria che non è una attività ludico ricreativa finalizzata al solo impiego del fucile, ma persegue il soddisfacimento dell’interesse pubblico alla tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi e quindi risulta conforme ai principi dell’art. 9 della Costituzione così come rinnovato». Le associazioni venatorie e Cncn, in più, hanno tenuto a ricordare il valore economico del settore, non secondario, che «con i suoi quasi 100.000 addetti, rappresenta lo 0,51 del PIL nazionale e le sue eccellenze artigianali, industriali e zootecniche che fanno del Made in Italy un riferimento mondiale, è un fattore di primaria importanza da tutelare e di cui tenere massimo conto nelle politiche di sviluppo del Paese».

    Con la lettera di adesione, allegata al manifesto, le associazioni e il Cncn chiedono a tutti i candidati di «riconoscere la fondatezza e la legittimità dei principi contenuti nel documento e la disponibilità ad un confronto serio e costruttivo sui temi della conservazione e valorizzazione della biodiversità basato su un uso consapevole e sostenibile delle risorse naturali», oltre alla disponibilità «a intraprendere un percorso che consenta una efficace revisione normativa e regolamentare secondo i principi ed i valori espressi nell’accluso manifesto».

    allegati   138 - lettera adesione manifesto cabina di regia politiche 2022.pdf   manifesto elezioni politiche 2022.pdf
    NEWS
    Elezioni 2022. Quali sono i candidati vicini al mondo venatorio?
    15/09/2022
    Il 25 settembre i cittadini sono chiamati alle urne per eleggere il Parlamento, dal quale scaturirà un nuovo Esecutivo a guidare il Paese. Quali sono i candidati e i partiti politici che hanno espresso la volontà di impegnarsi al fianco del mondo venatorio?
    È ormai imminente l’appuntamento elettorale che porterà gli italiani nuovamente ...
    CNCN E COLDIRETTI: L’ALLEANZA PER AGRIVENATORIA BIODIVERSITALIA NASCE PER SALVARE CITTÀ E CAMPAGNE
    Nasce oggi l’associazione AB - Agrivenatoria Biodiversitalia, che, riunendo numerose aziende ...
    Il nostro appello per il futuro della caccia in Italia
    Vi scrivo, in qualità di presidente del Comitato Nazionale Caccia e Natura, spinto da un ...
    NASCE SHOOTING POST IL BLOG DEL TIRO A VOLO RACCONTATO DAI PROTAGONISTI
    12/07/2021
    ANPAM, CNCN e FITAV lanciano un nuovo prodotto di comunicazione ricco di contenuti inediti per approfondire il tiro a volo a 360° dalla viva voce dei professionisti del settore
    Frutto di un lungo lavoro di sinergia fra ANPAM, CNCN e FITAV e grazie al contributo degli esperti ...
    14/06/2021
    L’Assemblea del Comitato Nazionale Caccia e Natura ha nominato il 67enne già Presidente di Fondazione UNA al suo vertice per i prossimi 2 anni
    05/12/2020
    Le Associazioni venatorie riconosciute e il CNCN, a seguito della positiva ordinanza del Presidente Giani per lo svolgimento dell’attività venatoria nell’ATC di residenza, si rivolgono ai Governatori di Lombardia, Calabria, Campania, Basilicata, Piemonte e Valle d’Aosta per chiedere urgentemente l’adozione di provvedimenti similari.
    04/12/2020
    Le Associazioni venatorie riconosciute e il CNCN si rivolgono ai Senatori della Commissione Giustizia del Senato per chiedere una revisione dei disegni di legge in discussione, con l’eliminazione di tutte le norme presenti contro l’attività venatoria
    11/09/2020
    Raccolte in un comodo e semplice opuscolo le buone pratiche e le attenzioni da porre in atto per tutelare se stessi e gli altri in tempi di epidemia. Dalle Associazioni riunite nella Cabina di regia del mondo venatorio l’impegno per la sicurezza dei cacciatori e dei cittadini
    24/08/2020
    Dalla Cabina di regia l’invito a tutti i cacciatori di tornare a frequentare i campi di tiro e le armerie per prepararsi nel migliore dei modi alla nuova stagione di caccia
    03/07/2020
    Organizzato da IEACS, AFEMS, FACE e SAAMI in collaborazione con il WFSA il primo di una serie di webinar sulla proposta di restrizione nell’utilizzo delle munizioni di piombo nelle zone umide.
    26/06/2020
    La Cabina di Regia del Mondo Venatorio interviene sul coinvolgimento delle associazioni animaliste agli Stati Generali di Villa Pamphili. Rinnovata la richiesta di confronto al presidente del consiglio Giuseppe Conte
    06/05/2020
    Le associazioni venatorie riconosciute e il CNCN chiedono attenzione alle Istituzioni sui danni alle coltivazioni da parte della fauna selvatica e auspicano un potenziamento delle sinergie con il mondo agricolo in tema di contenimento faunistico e gestione del territorio.
    29/04/2020
    Le associazioni venatorie riconosciute e il CNCN si rivolgono al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e alle Istituzioni per chiedere attenzione verso una parte importante del sistema economico-sociale del Paese
    07/04/2020
    In un momento in cui servirebbe unità e coesione, da chi è contrario alla caccia si cerca solo di indirizzare la società con informazioni volutamente non corrispondenti al vero
    condividi